Domenica scorsa sono arrivato vuoto, riparto ancora di domenica dopo una settimana pieno, non di valigie, ma di tutto quanto ad una persona occorre per essere migliore: conoscenza, condivisone e amicizia. Il video di ieri mi ha commosso perché in quella vecchietta vedevo ogni persona che ha bisogno di vivere emozioni, di sentire vicino chiunque ha di più caro anche se non c’è più, attraverso le immagini. E noi possiamo e dobbiamo rendere le persone felici, farle sorridere, narrare la loro storia con la nostra fotografia, ognuno con la sua visione, la sua personalità.

Antonio C.

Ci avete fatto piangere lacrime amare, ma avete saputo anche farci piangere di gioia e questo non sarà facile da dimenticare.
Grazie infinite!

Stefania D.

Ora lo posso dire. Sono partita una settimana fa per Torino con molto poca voglia, per motivi personali.
È passato un anno dal mio primo NWAC ed è successo di tutto nel frattempo.
Alla fine di questa settimana di formazione sono esausta, ma posso confermare che questo percorso professionale intrapreso è molto di più di un semplice corso di fotografia di matrimonio.
Qui si mette in gioco tutto, si demoliscono le false convinzioni, si parte dalle fondamenta. Ci si confronta, ci si scontra, si condivide, si cresce umanamente.

Anna P.

Quando belle persone si mettono insieme per fare belle cose, non può che nascere un capolavoro. È stato molto più di quello che immaginavo… grazie NWAC.

Valentina C.

Campus che pesa come un macigno, sono smontato anche nell’angolo più remoto della mia testa! Esperienza unica, lavorare con masters di questo calibro ti fa sentire veramente piccolo, ti fa capire quanto c’è ancora da fare. Ma le loro parole sono solo perle da cogliere, ordinare nella propria mente e custodire con gran cura! Magnifico fare un campus di Fotografia (si con la F maiuscola) come questo.

Giuseppe M.